I sintomi dell'ipoacusia

I sintomi dell'ipoacusia

La perdita dell’udito, specie se determinata da fattori ereditari o dall’invecchiamento, si sviluppa durante un periodo di tempo prolungato. Non solo, in più dell’80% dei casi la prima diagnosi avviene con circa 10 anni di ritardo rispetto ai primi segnali di tipo sintomatico.

 

Se avete dunque l’impressione di aver subito un abbassamento della soglia uditiva, o se pensate che un vostro caro stia perdendo parte del suo udito, è raccomandabile far visita a uno dei Centri Acustici specializzati Audire per un controllo gratuito.

 

Ci sono, in linea di massima, alcune domande che chi si devono porre a se stessi o ai propri cari, per cercare di capire se il proprio udito presenta uno o più sintomi tipici dell’ipoacusia.

 

Fare il primo passo è dunque fondamentale. Rivolgi a te stesso, o a un tuo caro, le seguenti domande per riconoscere i sintomi di un calo della percezione uditiva:

 

Chiedi spesso alle persone di ripetere ciò che dicono?

 

Hai problemi ad ascoltare o a partecipare alle conversazioni quando sei in gruppo?

 

Hai problemi a comprendere quando parli al telefono?

 

Ti è difficile capire cosa sta dicendo chi ti sta dietro?

 

Alzi spesso il volume della TV o della radio?

 

Provi disagio in ambienti rumorosi?

 

Se la risposta a una o più di una di queste domande è stata sì, è opportuno prenotare subito un controllo gratuito presso una delle strutture Audire. I nostri tecnici sapranno valutare attentamente la soglia uditiva e le eventuali misure terapeutiche da intraprendere.

 

Scrivi commento

Commenti: 0